INDUSTRIA ALIMENTARE

Nel 2019 il settore agroalimentare ha fatturato per un valore di circa 538 miliardi di euro, valore che rappresenta il 25% del PIL nazionale; l'export agroalimentare ha raggiunto quota 44,6 miliardi di euro, il 6,9% in più rispetto al livello raggiunto nel 2018.

Esistono varie iniziative che puntano a valorizzare i prodotti agroalimentari con le migliori prestazioni ambientali, fra cui i Criteri Ambientali Minimi per “Servizio di ristorazione collettiva e fornitura di derrate alimentari” (approvati con DM n. 65 del 10 marzo 2020, in G.U. n.90 del 4 aprile 2020) e alcune delle Regole di Categoria di Prodotto dello schema Made Green in Italy, fra cui quelle per pasta, aceto, Grana Padano DOP e Provolone Valpadana DOP.

L’ENEA e la Cabina di Regia del MITE hanno individuato le seguenti filiere agroalimentari di interesse:

  • Pomodoro da industria
  • Lattiero-caseario

Lattiero-caseario

Il settore lattiero caseario ha un fatturato complessivo di circa 17 milioni di euro, in gran parte realizzato da consorzi concentrati in Lombardia e Campania. Nel 2018 tale settore ha esportato per 3.452 milioni di euro, che coprono il 9,9% dell’export italiano per il settore agroalimentare. In particolare, la produzione di latte crudo italiana rappresenta in media il 2% della produzione mondiale, includendo il valore di nicchia pari allo 0,3% del latte di bufala e all’8% del latte di pecora. Circa 3/4 della produzione di latte viene utilizzato nella produzione casearia. Un importante fascia di mercato è coperta dai prodotti DOP con circa 450mila tonnellate annuale, di cui il 90% deriva da 7 formaggi DOP: Grana Padano, Parmigiano Reggiano, Gorgonzola, Pecorino Romano, Mozzarella di Bufala Campana, Asiago, Provolone Valpadana. Seguono i formaggi tradizionali come mozzarella, crescenza, mascarpone, italico (MERCATO ITALIA/AGROALIMENTARE – EDIZIONE 2020).

All’interno del progetto ARCADIA, per questo settore e in particolare per la filiera del latte crudo ENEA collabora con l’Università degli Studi di Milano, Dipartimento di Scienze agrarie e ambientali – Produzione, Territorio e Agroenergie e in particolare con la Prof.ssa Anna Sandrucci, il Prof. Alberto Tamburini, la Prof.ssa Luciana Bava, la Dott.ssa Maddalena Zucali e la Dott.ssa Giulia Gislon.

L’analisi della filiera è basata sui dati raccolti da aziende del settore durante i progetti LIFE Forage4climate (http://forage4climate.crpa.it) e LIFE DOP (http://www.lifedop.eu).

Gruppo di lavoro

PON Governance e capacità istituzionale

Il Programma Operativo Nazionale Governance e Capacità Istituzionale è uno degli strumenti della politica di coesione 2014-2020 finanziati dall’Unione europea attraverso i Fondi Strutturali e di Investimento Europei - Fondi SIE.